Centro Naturalista Italiano

 

 

 

 

 

BIONUTRIZIONE

 

 

 

 

 

Perplessità…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

... da tempo, cerco un’alimentazione che mi consenta di vivere senza essere sopraffatto da disturbi digestivi, mal di testa ecc. Fin dal primo giorno che gradatamente, ho modificato il modo di nutrirmi, ho avuti la sensazione che il mio corpo sia più leggero e rilassato e durante la giornata non avverto più la stanchezza di prima. Sento, che la “Bionutrizione” fa al mio caso. Ho la sensazione che la mia vita sia cambiata. Di notte dormo bene, al mattino mi

sveglio rilassato, e durante la giornata sono tranquillo e ricco di energia.

 

 

 

 

 

 

 

È importante aver fiducia in sé stessi ed in un’alimentazione che si propone di rispettare la persona in tutta la sua integrità (onirica). Se sarai costante nel rispettare il tuo corpo e le sue esigenze sia fisiche che mentali cercando di nutrirlo con equilibro, la sensazione che ora percepisci potrà nel tempo consolidarsi, anche se nel cammino potrai incontrare problemi e/o reazioni difficili da sostenere.

 

 

 

 

 

 

 

La “Bionutrizione” ti aiuterà - nel tempo - a prendere coscienza che non sei solo corpo e mente, ma sei corpo-mente, consentendoti così, di riscoprire la parte più profonda del tuo essere. Pertanto, godi ed apprezza la vita in uno stato di calma e tranquillità: la strada è lunga ma anche interessante. Quando cerchi di reprimere la rabbia, il “veleno” ti entra facilmente nelle vene, va nei muscoli, nel sangue, nell’apparato digestivo creandoti disturbi di vario genere.

 

 

 

 

 

 

 

Questo avviene quando “reprimi” qualcosa e non è solo un fenomeno mentale, ma anche fisiologico. Noi non siamo suddivisi in due parti, siamo entrambi le parti per cui, ciò che viene fatto al corpo, arriva alla mente e ciò che viene fatto alla mente arriva al corpo: c’è uno scambio spontaneo tra di loro. Corpo e mente rappresentano le due sponde di un unico ponte che definisce il colore della vita.

 

 

 

 

 

 

Se non sei tranquillo e ti arrabbi, cosa succede? Ogni volta che perdi le staffe, generi determinate tossine che si riversano nel sangue: senza questi “veleni” non riusciresti ad arrabbiarti. In noi esistono delle ghiandole secernenti determinate sostanze. Così il sangue diventa tossico e tu quando sei arrabbiato, riesci a fare ciò che normalmente non riusciresti! Poi, ti sembra impossibile che sia stata opera delle tue mani!

A differenza di un animale che non si pone principi morali, non si rifà a qualche insegnamento ma semplicemente, si incattivisce e manifesta la rabbia, quando tu perdi la pazienza, la perdi allo stesso modo. Ma c’è l’educazione, la moralità, ci sono i limiti...

 

Così, devi cercare di reprimere quella grinta, devi far vedere che non sei teso, devi sorridere! In questo modo, soffochi la tua aggressività, la tua grinta e dentro di te, nasce un conflitto! Cominciando a praticare la “Bionutrizione” accompagnata a tecniche di rilassamento, avrai una progressiva liberazione dai conflitti. Il corpo comincerà ad essere più rilassato, permettendoti una qualità di vita migliore.

 

 

 

 

 

Home