Centro Naturalista Italiano

 

 

 

 

 

 

 

BIONUTRIZIONE

 

 

 

 

 

 

 

…nella bocca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ASSORBIMENTO

tramite il sangue e la linfa

 

alimento

bocca

esofago

stomaco

intestino tenue

int. crasso

retto

ano

 

MOBILITA’

 

m. p.

movimenti peristaltici

variazioni di tono, movimenti di segmentazione e peristaltici

movimenti in massa

defecazione

escremento

 

masticazione

 

 

 

pH  6 -7

 

 

 

La digestione è innanzi tutto un fenomeno meccanico. Gli alimenti vengono portati alla bocca, triturati dai denti e impregnati di saliva. Si trasformano in una pasta molle e con l’aiuto della lingua il boccone, detto bolo, scivola verso la faringe.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il riflesso della deglutizione scatta quando il bolo alimentare raggiunge la faringe.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo sfintere esofageo superiore, che di regola è chiuso in quanto contratto, si rilascia, e consente al bolo di entrare nell’esofago.

 

La laringe, che rappresenta un tratto cefalico delle vie aree, si muove verso l’alto e con ciò provoca il ribaltamento dell’epiglottide sulla rima della glottide, in modo tale che viene precluso l’ingresso del cibo nella trachea.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Home