Centro Naturalista Italiano

 

BIONUTRIZIONE

 

Anoressia

 

 

 

 

 

 

 

PREMESSA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ANORESSIA

paura di essere grassi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’anoressia mentale o nervosa, è un disturbo psichico per cui il soggetto non mangia volontariamente e perde peso fino al deperimento. Nella donna, porta la scomparsa delle mestruazioni.

 

Alle persone anoressiche manca il desiderio del cibo, provano disgusto verso l’alimento, ed una sorta di terrore alla sola idea di mangiare.

 

In dette persone, si stabilisce un vero quadro psicopatologico sorretto dalla convinzione di non dover mangiare, di essere incapaci di mangiare, di temere di intossicarsi e anche di avere malattie dello stomaco e dell’intestino.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pertanto, quando questi soggetti vengono forzati a farlo, si accentua o si provoca in loro uno stato ansioso in genere molto grave.

 

Solitamente, l’anoressia si riscontra in persone con difficoltà interpersonali: insoddisfazione del loro stato sociale, trascuratezza reale o presunta degli altri nei loro confronti e così via.

 

Spesso, l’inizio si collega a gravi emozioni, a periodi di preoccupazioni ansiose, a stanchezza mentale ecc.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’anoressia nervosa si manifesta di frequente nelle donne (il rapporto tra uomini e donne è uno su venti) soprattutto nell’adolescenza e nei primi anni dell’età adulta.

 

La forma tipica (o primaria) colpisce ragazze tra gli 11 e i 18 anni, di solito molto intelligenti e con grande desiderio di avere successo. Sovente, inizia quando la ragazza si sottopone ad uno stress eccessivo per appagare questo desiderio, oppure, quando nasce un’intensa rivalità madre-figlia, nei rapporti con il padre. C’è poi una forma secondaria che colpisce donne di età maggiore ed è innescata da un’esperienza amorosa non soddisfacente alla quale la donna non era emotivamente preparata.

 

Nelle quarantenni, può manifestarsi una forma detta tardiva, quando avvertono diminuire la loro influenza sul marito e sui figli, specialmente femmine. Molto spesso viene scatenata dal matrimonio di una figlia.

 

 

 

 

 

Home