Centro Naturalista Italiano

 

BIONUTRIZIONE

 

Dieta ragionata

 

 

 

IL BERE…

 

 

 

 

Bevendo si ottengono risultati da valutare:

 

 

si orina abbondantemente lavando l’organismo dai residui organici: urea, acido urico, sale ecc., che aumentano in seguito al regime ricco di protidi;

 

si idratano i residui alimentari che si seccano stagnando nell’intestino nei casi di stitichezza, altra conseguenza di un regime ricco di protidi;

 

si diluisce il sangue che se appesantito, trasporta con difficoltà le tossine verso i loro emuntori: reni, pelle, intestino e fegato;

 

si idratano le cellule che libereranno più facilmente grassi da bruciare dall’organismo.

 

 

In caso di cellulite.

 

Si sarà in presenza di un disordine idrico-metabolico e di un eccesso di sodio nelle zone interessate, vere e proprie riserve di sale. L’acqua, il più naturale e il migliore dei diuretici, dissala la cellulite: acqua scaccia acqua.

 

 

Il ciclo dei liquidi.

 

Assorbendo del liquido da bevande o dagli alimenti, questo passa rapidamente nello stomaco, poi nell’intestino e nel sangue che lo diluisce. Il sangue, organo distributore, lo porta ai tessuti disidratati o lo prende da quelli che ne hanno in eccesso.

 

Da parte sua, il rene, sotto l’impulso delle ghiandole surrenali, ne regola l’uscita. Se i tessuti e il corpo trattengono troppa acqua, filtra più sangue lasciando passare una maggiore quantità di liquido perciò si orina di più. Se invece i tessuti ne contengono in minor misura, il rene economizza e trattiene: ecco perché quando fa molto caldo si orina più raramente e l’acqua si espelle sotto forma di sudore, mantenendo la temperatura corporea a 37 gradi costanti.

 

 

L’eccesso e la mancanza d’acqua.

 

Se per irregolarità del meccanismo idrico-regolatore e mancanza prolungata di bevande, l’organismo scarseggia d’acqua, si va incontro a seri disturbi. Il sangue si concentra, si ispessisce, la circolazione rallenta, la pressione si abbassa provocando affaticamento, prostrazione e stato di grave abbattimento fisico-morale.

 

Rimane importante bere e farlo lontano dai pasti, per non diluire eccessivamente i succhi gastrici dato che comporterebbe rallentamento della digestione e relative conseguenze che più o meno tutti conosciamo: pesantezza, malessere, alito pesante, stipsi ecc.

 

 

 

 

 

Home